Andalusia - Granada


Viaggio in Andalusia: cosa fare e vedere


L'Andalusia è la regione più meridionale della Spagna, dove si respira ancora tutta l'influenza della cultura araba. Molto popolosa grazie anche alla sua estensione, questa zona è particolarmente amata da chi vuole riscoprire l'essenza più autentica della Spagna. Chi sceglie di trascorrere le sue vacanze qui, non potrà che restare estasiato dai suoi angoli incontaminati, le spiagge e i promontori, le città storiche come Siviglia, Granada e Cordoba. Scopriamo ora come organizzare un viaggio in Andalusia cercando di massimizzare i tempi per andare alla ricerca dei luoghi più interessanti.

 

Come organizzare un viaggio in Andalusia

 

Prima di partire per l'Andalusia, dovrete avere in mente un piano di viaggio. Innanzitutto è bene programmarsi in base al periodo. Anche se durante l'estate questa regione offre tante opportunità, è pur vero che bisogna fare i conti con la moltitudine di turisti che affollano le varie località. Da non sottovalutare anche il caldo torrido, che può raggiungere anche picchi di 45 gradi. Chi vuole visitare tutto con calma e godersi meglio la propria vacanza può decidere di partire in primavera o alla fine dell'estate. Le temperature sono gradevoli e si risparmia anche qualcosa sugli alloggi, non essendo alta stagione. Rispetto a cosa visitare, tutto dipende ovviamente dalla durata del vostro viaggio, ma in linea di massima sappiate che le distanze tra le varie città non sono eccessive. Questo significa che nell'arco di circa 10 giorni potrete visitare almeno 4 città e ritagliarvi dei momenti per rilassarvi in spiaggia o avventurarvi nelle zone più interne.

 

Andalusia - Siviglia

 

Cosa non perdere ad Andalusia

 

Il bello di questa regione è la possibilità di ammirare diversi scorci paesaggistici sotto lo sfondo blu dell'Oceano e la natura rigogliosa. Ogni località conserva un patrimonio artistico e culturale ricco di tradizioni, dove si mescolano le influenze del mondo arabo con quelle cristiane. Non si può non rimanere affascinati da tutto questo. Sono tante le città che meritano di essere visitate, ma con un po' di organizzazione potrete conoscerle quasi tutte. Sta a voi fare una scelta, valutare se concentrarvi sui piccoli borghi, sulle località dell'interno o lungo la costa, o sostare per lo più nelle grandi città. Iniziamo dal capoluogo dell'Andalusia, la bella Siviglia, che costeggia il fiume Guadalquivir. Questa città è la più grande della regione ed è il fulcro della cultura andalusa, ottima come punto da cui partire per esplorare l'interno. Qui le strade brulicano di persone ogni sera, dislocate tra i vari locali e le feste. È il luogo ideale dove assistere alla corrida, sedersi ai tapas bar, partecipare agli spettacoli di flamenco degustando vino e birre locali. Tra le varie bellezze architettoniche, non possiamo non citare la Torre dell'Oro, l'Archivio delle Indie, il minareto della Giralda. Da Siviglia si può raggiungere Cordoba, altro importante centro storico, dove fermarsi tra le tante piccole botteghe di artigiani che lavorano la pelle e l'argento. Non potete perdere la cattedrale islamica Mezquita, con le sue 856 colonne in marmo e granito, così come la sinagoga. Da Cordoba potete muovervi su Granada, con la sua meravigliosa fortezza Alhambra che si erge alta sulla collina. Consigliata anche una passeggiata al quartiere arabo Albayzin. Da qui è d'obbligo partire per la città natia di Picasso, Malaga, che ospita il celebre museo a lui dedicato. A poca distanza ci si potrà rilassare sulle spiagge della Costa del Sol, dove si concentra tutta la movida andalusa. Nei dintorni sono tanti i luoghi meno turistici e incontaminati che meritano una sosta, come Nerja con le sue grotte suggestive. Qui potete terminare il vostro tour d'esplorazione oppure volgervi verso lo stretto di Gibilterra, con i suoi scorci unici. Anche la città di Cadice riserva numerose sorprese: sembra che il tempo si sia fermato. Non a caso la leggenda narra che proprio qui vennero innalzate le famose colonne d'Ercole. Tra le varie attrattive, non potete perdere Plaza de Catedral, con la splendida Cupola Gialla che si erge imponente sul resto della città. L'aeroporto più vicino per rientrare in Italia è quello di Malaga.

 

Le bellezze naturali dell'Andalusia

 

Oltre alle bellezze architettoniche che sicuramente vi lasceranno di stucco, un posto di rilievo meritano anche i luoghi selvaggi ed incontaminati. L'Andalusia vanta ben 24 parchi naturali sparsi per tutta la regione. Fra questi, uno in particolare è stato riconosciuto come Patrimonio dell'Unesco, il Parque Nacional Donana dove è possibile praticare il birdwatching. Sempre all'interno di una zona protetta, il Parco Naturale Cabo de Gata-Níjar, si estende una spiaggia selvaggia davvero unica. Questa regione offre l'opportunità di potersi immergere sia nelle acque dell'Oceano Atlantico che nel Mar Mediterraneo. Chi vuole gustarsi dei panorami mozzafiato potrà scorgere diverse alture collinari da cui ammirare tutta la maestosità dell'ambiente circostante. Se vi trovate nei dintorni di Ronda, fate un salto al Mirador del Puente Nuevo, circondato dalla natura. A Siviglia invece non perdete l'occasione di osservare la città dall'alto, sulla terrazza del Mirador del Metropol Parasol.

 

Andalusia - Olvera

 

Cosa mangiare

 

La cucina andalusa è un connubio di sapori ed aromi unici che sicuramente incontreranno il piacere dei vostri palati. D'estate è consigliatissimo il famoso gazpacho, una zuppa fredda a base di pomodoro, peperone, cetriolo, aglio, aceto ed olio. Se amate il pesce, qui sono diversi i piatti tipici: ottime le tortillas di gamberetti e i remojón, un'insalata di baccalà, uova, arancia ed olive nere. Chi preferisce la carne potrà scegliere tra piatti di carne di maiale al pomodoro e cuarrencano. Quest'ultima pietanza è a base di sanguinaccio, salsiccia speziata (chorizo) e zucchine.

 

Come muoversi in Andalusia

 

Chi decide di partire verso l'Andalusia potrà muoversi dall'Italia con l'aereo, scegliendo tra varie compagnie low cost come Ryanair, Vueling, EasyJet (guarda tutte le offerte per bagagli a mano Ryanair e bagagli a mano Easyjet). Sono due gli aeroporti verso cui atterrare e da cui iniziare il vostro tour: Siviglia e Malaga. In alternativa potete sempre optare per il traghetto, le linee ferroviarie o arrivare autonomamente con la vostra automobile. Una volta giunti a destinazione, se avete scelto uno di questi mezzi pubblici, noi consigliamo di affidarvi al noleggio auto. Potete riservare un auto direttamente in aeroporto. Le strade sono ben collegate ed organizzate e non sarà difficile muoversi tra una località e l'altra. Se poi volete dedicare la vostra attenzione ai piccoli paesini, sappiate che grazie all'autonomia della macchina potrete scoprire angoli nascosti e vie incantate, uno spettacolo da non perdere. All'interno della città dove alloggerete, noi vi consigliamo di lasciare l'auto al parcheggio, attrezzarvi di zaino e muovervi a piedi. Solo in questo modo potrete assaporare il vero spirito andaluso e appassionarvi all'anima rude e verace degli abitanti. Se invece preferite il treno, in Andalusia esistono collegamenti veloci tra le principali città e treni locali per i piccoli spostamenti. In generale i servizi sono abbastanza buoni, tuttavia tenete in considerazione che dovrete sottostare agli orari programmati, quindi sarete limitati rispetto al noleggio auto. Ugualmente vale per chi opta per gli spostamenti in autobus, disponibili su diverse tratte.

Stai organizzando il Tuo viaggio in Andalusia? Guarda tutte le offerte di trolley e valigie scontate!

 

Andalusia - Ronda