Come preparare la valigia


Come preparare la valigia: trucchi e consigli pratici


Organizzare mentalmente ciò che realmente serve

 

Quando si avvicina la data della partenza per un viaggio, solitamente si unisce la felicità per l'imminente vacanza all'ansia per preparare la valigia. Soprattutto se si deve viaggiare in aereo, l'idea che non si possa portare un bagaglio superiore a un determinato peso può addirittura provocare panico. Riuscire a preparare una valigia perfetta sembra impossibile anche per chi è per sua natura ordinato e pragmatico. In realtà ci sono dei trucchi che possono aiutare a portare con sè tutto ciò che serve. Per prima cosa occorre capire cosa realmente può servire nel luogo in cui si è diretti. Spesso quando ci si allontana da casa si è portati a pensare che qualunque cosa sia strettamente necessaria, in realtà non è così. Ci sono cose infatti che possono essere acquistate direttamente una volta arrivati a destinazione presso qualche supermercato. Fatta quindi questa prima divisione si avrà già creato un po' di spazio più in valigia. Senza nemmeno ancora averla aperta.

 

Sistemare sul letto tutti i vestiti e gli oggetti

 

Quest'operazione è necessaria perchè permette di capire con esattezza cosa mettere in valigia e cosa lasciare a casa. Se non si fa questo passaggio il rischio è quello di cedere alla tentazione di mettere tutto dentro rendendo la valigia una bomba ad orologeria.

Guarda tutte le nostre valigie da stiva >>

Guarda tutti i nostri bagagli a mano >>

 

Stendere sul fondo della valigia i vestiti più pesanti

 

Dopo aver scelto gli indumenti necessari per il viaggio, è bene iniziare a posizionare sul fondo del bagaglio quelli più pesanti, come ad esempio la busta da bagno o i pantaloni. Questi è importante non piegarli ma metterli stesi, in questo modo la parte finale che sporge dalla valigia può essere usata per coprire tutti gli abiti più delicati che verrano posizionati dopo.

 

Come sfruttare ogni spazio che si crea in valigia

 

Continuando a mettere i vestiti, inevitabilmente all'interno della valigia inizieranno a crearsi dei piccoli spazi vuoti. Bisogna assolutamente sfruttarli inserendo qualsiasi cosa si abbia a disposizione di piccolo o che si possa arrotolare. Si possono usare magliettine o i costumi da bagno senza timore di ritrovarli poi stropicciati.

 

Spazi vuoti da riempire? Arrotola!

 

Una tecnica molto pratica per riempire gli spazi rimanenti è "arrotolare" maglie e pantaloni. Questa tecnica può essere utilizzata anche per tutti gli indumenti da inserire in valigia. In questo modo i capi non si stropicciano e possono essere "infilati" anche negli spazi più piccoli. Non sei ancora convinto? Guarda questo video creato da Volotea!

 

 

Come sistemare le scarpe

 

Le scarpe possono sembrare l'elemento più complicato da inserire in valigia, in realtà esiste una soluzione anche per loro. Per prima cosa è consigliabile mettere le scarpe in un sacchetto di plastica; poi il sacchetto va incastrato tra i vestiti e gli altri oggetti, ai lati della valigia. Ricordati che le scarpe sono "vuote". Riempile con i calzini per non perdere neppure il minimo spazio!

 

Cosa mettere come ultimo strato

 

L'ultimo strato della valigia deve essere dedicato a proteggere quegli indumenti più leggeri. Quindi questo posto va lasciato a sciarpe o foulard che difficilmente si stropicciano e impediscono alle cerniere della valigia di incepparsi.

 

Ultimi consigli prima di chiudere la valigia

 

Prima di chiudere definitivamente il bagaglio e lanciarsi verso la stazione o l'aereoporto, è bene ricordare altri suggerimenti pratici. Se si vuole evitare il problema dei panni sporchi per il ritorno, ci si può munire di lavatrice portatile, un innovativo marchingegno impermeabile e tascabile che consente di fare la lavatrice praticamente dappertutto. Altro oggetto molto prezioso per un viaggio è il cuscino da viaggio chiamato cuscino ostrica. Questo cuscino è ottimo per sostenere un viaggio di lunga durata. Una volta completata la valigia, nel caso capitasse tra le mani qualche altro oggetto importante che non dovesse trovare posto in valigia, può essere lasciato a casa. Se non figurava nella lista iniziale vuol dire che non era così necessario. Chiusa la valigia e iniziato il viaggio evitare di preoccuparsi se si è preso tutto e godersi finalmente la vacanza. In fin dei conti se ci si dovesse accorgere della mancanza di qualcosa, la si può sempre acquistare dopo, oppure no perchè magari la si è dimenticata in quanto non serviva.

 

Lavatrice portatile